WilliamsProgetti
L’ARTE DEL POSSIBILE

L’innovazione Williams va in scena al nuovo Mondrian di Londra

Il Mondrian London Sea Containers, un boutique hotel a cinque stelle del gruppo Morgan Hotels, ha recentemente riaperto i battenti dopo una lunga e complessa ristrutturazione dell’edificio. Il designer inglese Tom Dixon si è ispirato alle navi da crociera di lusso degli anni ’20, ricreandone l’atmosfera attraverso un’enorme parete di rame a forma di carena che domina la hall. Il ristorante Sea Containers è aperto tuti i giorni dalle 6 del mattino a mezzanotte e serve fino a 700 coperti. Ciò significa che le macchine in cucina devono essere robuste, affidabili e flessibili per resistere all’utilizzo intenso.
Per soddisfare le esigenze di un ristorante così grande c’è una cucina principale nel piano seminterrato e una più piccola, a vista. Nella gestione del progetto, Tricon Foodservice Consultants ha dovuto affrontare un gran numero di sfide.

Soluzioni creative per piccoli spazi

"Il problema più grande è stato il poco spazio disponibile per la cucina principale, costruita in un parcheggio auto con soffitti molto bassi”, spiega Mike Coldicott, managing director FCSI.
"Le cucine hanno bisogno di ventilazione e di una serie di collegamenti elettrici e meccanici. Tutto doveva essere nascosto, collocato in alto, sopra il soffitto e al di sotto del pavimento”. Per non occupare spazio, la soluzione è stata quella di creare una ventilazione a soffitto. Quando è iniziata l’installazione, la mancanza di spazio è stata la principale sfida per Williams Refrigeration.
"Abbiamo dovuto adattare alcuni armadi refrigerati per sfruttare al massimo lo spazio disponibile", afferma Toby Magness, Business Development Manager. La richiesta più strana è stata creare una cella frigorifera con resistenza alle fiamme di 30 minuti, perché collocata accanto all’uscita di sicurezza da utilizzare in caso di incendio.

Massima efficienza tutto il giorno

Gli spazi per le cucine sono sempre più piccoli, soprattutto a Londra, dove i costi al metro quadro continuano ad aumentare. “Stanno nascendo nuovi modi di gestire i turni di lavoro che permettono di utilizzare la cucina 24 ore su 24.  Ad esempio, per i prodotti da panetteria e pasticceria, si può iniziare a lavorare dalle 2 fino alle 8 del mattino, quando inizia il turno principale della giornata. In serata, invece, la cucina può lavorare per banchetti o meeting”, spiega Coldicott.

Gli spazi ridotti guidano l’innovazione di prodotto

Per i produttori è la mancanza di spazio a guidare l'innovazione. "Dobbiamo proporre soluzioni sempre più innovative per la refrigerazione", afferma Magness. Le nostre proposte comprendono le vetrine refrigerate a vista per conservare il vino e i dolci, le unità mobili per la preparazione e gli abbattitori con profondità ridotta. "Abbiamo fornito anche una cella frigorifera esterna mobile che può essere posizionata nel parcheggio”.

Risparmio energetico e contenimento dei costi

I due principali trend nel mondo della ristorazione sono il rispetto dell’ambiente e la riduzione dei costi di gestione. “I costi relativi all’intero ciclo di vita del prodotto sono la voce principale. Per questo, preferiamo le apparecchiature che consumano meno”, afferma Coldicott.

Williams ha pienamente soddisfatto le richieste di Mondrian

"Il bello dei prodotti Williams è il basso impatto ambientale, l’eccellente tempo di recupero e l’ottima qualità costruttiva. Tutto quello che avevamo richiesto per il progetto Sea Containers è stato soddisfatto”, conclude Coldicott.

 

Share: